Cos'ha il mio ginocchio sinistro

Ultimamente (feb-apr 2017) sto soffrendo un po' per la condizione del mio ginocchio sinistro.

Questo, ad ora, mi impedisce di fare tutto quello che vorrei e -cosa peggiore di tutte- andare in bici.

Tutti quelli che mi vedono mi chied ono innanzitutto cosa ho fatto...

NON SONO CADUTO IN BICI
non è a causa della bici, mi spiace

Dal momento che mi trovo spesso in difficoltà a spiegare l'argomento in poche e ripetitive parole, approfitto di qualche riga in più per documentare il danno :)

 

 

Da quando ero adolescente soffro di OSTEOCONDRITE: è una malattia che prende le ossa, e causa il disseccamento di parte dell'osso e la mancata crescita dello stesso.
Le cause? Si ritiene possano essere traumi od altre (es. fumo ecc.) ma penso si tratti proprio di un trauma.

All'età di 16 anni accusavo dolore nella flessione del ginocchio sinistro a seguito di attività sportiva, quindi fui operato (a Monastier, dal dott. Genova) in artroscopia: mi vennero applicati alcuni fori per favorire il sanguinamento dell'osso e quindi la ricrescita/alimentazione della cartilagine.

Dopo l'operazione non accusai più dolore ma a distanza di un po' di tempo sentivo dei corpi vagare nell'articolazione, i quali mi davano sì fastidio ma non mi creavano disturbo a livello di dolore.

Ho convissuto con questi corpi mobili fino all'età di 30 anni senza grossi problemi..un po' di fastidio, momentanei blocchi, ma nulla che non si risolvesse in una nottata.
A febbraio 2017, camminando per casa e salendo le scale sento un dolore come derivante dallo spostamento dei corpi, faccio fatica a camminare e ho un versamento (l'articolazione si gonfia di acqua).

Effettuo visite ed esami  presso l'ospedale di Spilimbergo (PN, perché adiacente al mio posto di lavoro) dalle quali riemerge il problema dell'osteocondrite: i corpi mobili chiaramente visibili dalle radiografie sono 2 (della dimensione di 18 e 27mm, dal referto) evidentemente staccatisi dal condilo femorale sinistro affetto da osteocondrosi.

Si vede abbastanza chiaramente l'artrosi (usura della cartilagine) ed il cratere, sul capo osseo, che il distacco dei frammenti ha lasciato. Si tratta di un ginocchio mal messo, che lavora male, quindi scarica male il peso (legamenti sono OK ma i menischi sono soggetti a carico anormale quindi hanno preso forma discoidale), e che probabilmente nel tempo peggiorerà.
Sembra essere questo il vero problema.
In realtà il problema sono i frammenti che mi hanno bloccato il ginocchio: l'osso era in quelle condizioni già da tempo, eppure non mi dava dolore né creava problemi. I fammenti ora si.

Si decide dunque di agire in artroscopia per rimuoverli; a Spilimbergo il dott. Tassotti mi estrae il frammento meno problematico, quello presente nella parte frontale del ginocchio, ma non riesce ad estrarmi quello di forma sferica perché posizionato nella parte posteriore del ginocchio, dove -a sua detta- legamenti e struttura dell'articolazione rendono impossibile intervenire in artroscopia.

Mi viene detto che comunque il frammento non mi dovrebbe dare problemi, che la mancata estensione totale dell'arto è dovuta al semplice riposo e con un po' di fisioterapia recupererò forza e mobilità.

Non concordo: camminando il pezzettino si sposta, mi da fastidio e spesso dolore; sento il ginocchio come "imballato"...insomma non sto bene.

Giovedì 30 marzo 2017 al termine della seduta di fisioterapia presso lo studio Boccolini di Cividale (UD) mi massaggio il ginocchio: avviene uno spostamento del frammento che mi causa il blocco completo del ginocchio, un dolore fortissimo ed istantaneo, ed un versamento: il pezzo si è mosso e mi ha bloccato l'articolazione.

Dopo qualche giorno il dolore passa, recupero parte della flessione della gamba ma fino ad un certo punto, poi ricomincio a sentire dolore.

Dovrò operarmi nuovamente per rimuovere anche questo frammento.
Ieri ho fatto una nuova risonanza.
Sono stufo di stare fermo.

 

ecco le immagini

 

RADIOGRAFIA

raggi x ginocchio sx andrea

 

RISONANZA

ecco ilframmento nella parte posteriore

 rmn ginocchio sx andrea

il cratere sul condilo femorale, da cui si sono staccati i frammenti, e che soffre di osteocondrite

rmn ginocchio sx andrea

Italian English French German Hungarian Slovenian

About

Nome: Andrea
Cognome: Schiffo
Data e luogo di nascita: 6/9/86 a S.Daniele del Friuli
Residenza: Ciconicco di Fagagna (UD) - Italy
Studi: Laurea Triennale in Informatica presso Uniud
Occupazione: QA Automation Engineer @ Xanadu
Interessi: CICLISMO!, tecnologia/comunicazione, informatica, cultura, volontariato

email andrea schiffo

Download CV

Follow me on: