Cycling

Dal 2005 la mia più grande passione è il ciclismo.

Amo percorrere single track, scalare montagne, vedere panorami, attraversare boschi e gareggiare sulla mia mountainbike.

Non disdegno l'attività su bitume, ho una TIME che mi porta in giro un po' x tutto il Friuli, per allenamenti, giri e...utilità!

Utilizzo molto la bicicletta anche per i normali spostamenti quotidiani.....avete visto i prezzi della benzina??

1€ x 1km for Nagaye Project

1€ x 1km is an idea that came up to my mind after my employer, Xanadu Consultancy ltd, called for a Charity Hackathon.

What's a Hackathon? Normally conceived in technology fields, specially like IT / Computer Science. It's a sort of competition/challenge where in a set period of time you'll have to come up with an innovative solution to solve a problem/provide a product or service. So a Charity Hackathon is something you have to end up with a Charity initiative.

So I thought of combining my greatest passion, cycling, with some good purpose, gathering money for Charity, and where to give those money came up to my mind quite quickly as I have a friend called Davide Tommasin striving for something called Nagaye Project - Chain of Love, in help of poor people of Tigray region in northern Ethiopia.

I'm adding all the links so if you want more details you can surf straight to the source.

Fund raising for determining the length of the cycle was carried on here and opened from end of August 2018 to the 10th of September (but you can still donate): by that time we gathered 380 € and I really want to thank all the charitable people (mostly collegues from Xanadu) who contributed.
Especially mr. David Mills who demostrated being VERY charitable (or hating me ;-D ). Cheers Dave!

I know 380kms is not much of an adventure for those experienced randonneurs but since I have no experience of bike rides beyond 200 kms me and Davide decided to split the tour in two sessions very close together so we'll actually pedal 380 kms in one go but with a short night stop to make sure we close it off and I'm able to go back to work on monday :D yep, because that's going to happen in the weekend between 29th and 30th September 2018.

The route

We had few ideas but ended up with this one: a tour of the Friuli Venezia Giulia region, touching all four main cities (provinces) and four nice and important Unesco sites.

We'll leave from Aquileia because Davide lives there. Aquileia was founded in 131 b.c. and has been a very important Roman city at the time, representing one of the main centres for Christianity in ancient ages, being now a unique archeological site, along with being one of Unesco's Heritage centres in Italy.

We'll then reach Palmanova, which is a world's unique wonder, being a star-shaped city, once used to be a whole fortress. Palmanova is another Unesco site in Friuli!

 

From Palmanova we'll pass through Friuli's plains, touching Muzzana del Turgnano where Nagaye Project Italy has an headquarter.

From there we'll move to Pordenone, one of the four main cities of Friuli, then heading north through the so-called "Magredi" area; Magredi are poor (for agriculture) terrains and fields made of pebbles but very rich in flora and fauna. We'll pass through the small but very graceful town of Spilimbergo, known for hosting a Jew community. Spilimbergo is now worldwide known for its mosaic school.

After Spilimbergo we'll cross the river Tagliamento popping into San Daniele del Friuli, the well known town of proscutto (ham). Keeping the north direction we'll pop over to the Cavazzo lake, aka "The Three Municipalities Lake", passing through quiet and delicious roads on the right hand side of the Tagliamento River and touching the beautiful natural reserve of Cornino Lake.

Cavazzo to Venzone is short but we'll start feeling tired I guess so a stop in the beautiful small town, just one step away from the mountains, will be needed. Venzone was severely damaged during 1976's earthquake but was well rebuild and is now another Unesco site. Some mummies are kept there also, in a museum. We hope we won't be so tired looking like them!

      

Venzone down to Udine we'll be over 200km so we'll stop in Ciconicco di Fagagna, at my place, for a comforting dinner and few hours of sleep.

<Fagagna | Udine>

 On the following day, sunday we'll pop over to Udine, a small but very nice city, second one of the four main in Friuli.

 Udine to Cividale will take us more than 30 minutes but less than an hour. Cividale, in Roman times known as Forum Iulii (from which Friuli) is a Unesco Heritage site and with its Longobardic Temple is worth a visit if you like those medieval locations lying just few steps away from beautiful mountains and forests.

 

From Cividale, passing through beautiful wine hills known as "Collio" where best of wines are produced, we'll reach Gorizia, another important town of Friuli, where we'll need a stop to taste some Pljeskavica as the Festival "Gusti di frontiera" will be going on right there, right that day.

Gorizia, down the Carso region we'll end up in Trieste, a special corner of Italy, where cultures and history mix together in front of a beautiful coast.

 

Our last effort will bring us from Trieste to pretty Grado, the so-called sunny island in the middle of the friulian laguna, where we'll blink for the last time to the Adriatic sea before moving back to Aquileia in a 10ish kms.

Route trace

is here.

 Follow us

on Facebook

https://www.facebook.com/events/456420094869772

on Twitter

https://twitter.com/AndreaSchiffo

https://twitter.com/KING_Hack

Timetable (approx, without stops)

LOCATION DISTANCE km   time (approx)
Aquileia SATURDAY 29th SEPT 2018
0   8:30
Palmanova 16   9:10
San Giorgio di Nogaro 30   9:50
Muzzana del Turgnano 37   10:05
Rivignano 50   10:35
Codroipo 62   11:05
Pordenone 92   12:15
San Giorgio della Richinvelda 124   13:30
Spilimbergo 132   13:50
San Daniele del Friuli 151   14:50
Lago di Cavazzo 175   16:15
Venzone 187   16:55
Gemona 195   17:40
Reana del Rojale 215   18:30
Ciconicco (STOP) 230   19:15
Udine SUNDAY 30th SEPT 2018 243   6:45
Cividale 264   7:45
Cormons 281   8:30
Gorizia 295   9:15
Sistiana 323   10:35
Trieste 341   11:15
Monfalcone 369   13:00
Grado 393   14:15
Aquileia 399   15:15

 

 

Una notte in bici a Venezia - Illegal Venice

Sicché c'è sto evento su Facebook: Illegal Venice.

Non è che si dovesse andare là a fare i black block, a spaccare vetrine, rapinare negozi, dar fuoco a cassonetti...
Un giro in bici.
Nient'altro che un giro in bici, nella splendida Venezia, di notte; di notte perché è illegale girare in bicicletta a Venezia e quindi si punta a pedalare in modalità ninja, senza far rumore, vestiti di nero, al buio.

Perché?
Perché Venezia è bella e farci un giro è sempre un piacere; perché di notte non c'è il casino dei turisti; perché se mi dici "andiamo in bici" vengo ovunque, perché siamo in compagnia, perché è un'avventura, perché mi piace l'idea di fare una cosa di nascosto.
Nulla di immorale quindi, solo rompere una regola non tanto per il gusto di farlo, ma perché il risultato sarebbe comunque stato qualcosa di potente, sensazionale, epico.
Talmente epico che...

 

Read more: Una notte in bici a Venezia - Illegal Venice

OffTopic Crit Series: Stage 5

Insomma arriva in ufficio Riccardo e mi fa "Io la prossima settimana vado a Torino, tu hai necessità di fare trasferta? Così andiamo assieme".
Era un po' che ci pensavo, a fare sta trasferta.
Ok il telelavoro di qua e di la, telefono, mail, skype, si combina...ma confrontarsi ed affrontare problemi faccia a faccia con colleghi che stanno a 600 km è un'altra cosa.
Ricordavo di aver letto sui social che gli Augusta Riders di Torino organizzavano qualcosa, quindi controllo su Facebook e sul forum: giovedì c'è la quinta tappa dell'OffTopic Criterium Series (qui vi spiegano cos'è se non lo sapete).

Non ci sono dubbi: questa trasferta s'ha da fare.

Read more: OffTopic Crit Series: Stage 5

Weekend romagnolo

 

Dopo la magra figura rimediata a Mels alla coppa ACSI sentivo di aver bisogno di cambiare aria. Rinunciando all'interessante prova del CarniaBike/ACSI a Ravascletto (nella dolce Carnia) ho prenotato l'albergo a Massa Lombarda (RA) a pochi chilometri da Sant'Agata sul Santerno (Lugo - RA) dove si sarebbe svolta domenica 18 la seconda tappa del Campionato Romagnolo Criterium Scatto Fisso.

Per chi non sa cos'è una gara del genere dico solo che si tratta di una competizione su asfalto (fondo urbano per lo più in zone industriali/parcheggi) su circuito chiuso con bici da pista (scatto fisso, rapporto unico, no freni).

Avevo già fatto qualche criterium in regione per lo più organizzati da amici ma mai nulla di "ufficiale".
Giunto sul posto, ho trovato (a parte un centro commerciale che sembrava inizialmente abbandonato) una grande organizzazione, già collaudata da alcuni anni, alla stregua delle normali gare in MTB cui sono abiutato: controllo tessere / certificati, iscrizione, pacco gara, dorsali...ed un sacco di concorrenti (per questo tipo di manifestazione)...credo una cinquantina.

 

 

 

 

Read more: Weekend romagnolo

I Tour de Frasch

Si, avete capito bene: Tour de Frasch;

trattasi di un giro in bicicletta all'insegna del divertimento in bici e del "bere tagli e spritz" (taglio=bicchiere di vino alla friulana), svoltosi il 30 settembre scorso ed organizzato dal locale Retrogusto Enofficina di Udine, bar assai originale, dal clima famigliare e dove si respira "aria di bici" (il che mi garba molto);

Read more: I Tour de Frasch

Transalp 2013

Quando Alberto tornò dalla sua prima Transalp, nel 2010 lo ammiravo troppo; una settimana di tappe alpine in mountaninbike dalla Germania al Lago di Garda, chilometraggi da marathon, dislivelli da fare paura...era un'avventura che a sentirla mi spaventava...

Poi cominciò ad insistere "vieni a rifarla, con me?".

Sapevo che sarei stato debole e non ci volle molto per convincermi, nonostante sapessi che si trattava di una faticaccia e che mi sarebbe costata un buon gruzzolo di soldini e molte ore di allenamento...

Ma dopo una lunga attesa ed una discreta preparazione eccomi qua a raccontarvela, la mia prima Craft Bike Transalp 2013

Day 0: arrivo a Mittenwald

Sveglia ore 6, due ore e mezza di macchina e siamo a Riva del Garda, dove con un pulmino raggiungiamo Mittenwald (Ger); il posto è bello, c'è l'area degli stand (bike expo) dove riesco a sostituire il movimento centrale traballante, e c'è il pasta party (mi faccio 2 paste "Bolognese"); l'albergo è a 8 km, ci spostiamo in bici; è una gasthaus (si scrive così?) un po' spartana ma sono gentili; dopo cena birretta e via a nanna. Domani è il grande giorno.

Day 1: Mittenwald - Mayrhofen : 13 luglio 2013

km 111, dislivello 2000m

Sveglia ore 6 per la consegna dei bagagli, colazione e raggiungiamo la partenza (8 km) dove ci infiliamo in griglia,a pochi metri dal campione del mondo Cristoph Sauser e da gente come Huber Pallhuber e Masssimo Debertolis; la partenza scatta alle 9.00, qualche km iniziale di pianura dove nessuno si risparmia e poi inizia la tappa: due salite non lunghissime, non molto pendenti e pure pedalabili che non affrontiamo forte (è il primo giorno ed Alberto non è ancora "caldo" anche se io scalpito), e due discese (sulla prima cado due volte) rese insidiose dal fondo di ghiaia; il bello però finisce a 75 km dallo start: gli ultimi 35 km sono per lo più  pianeggianti e su asfalto (pista ciclabile); la sfortuna vuole che troviamo un gruppetto di gente che in pianura non si risparmia quindi a tratti si toccano i 46 km/h...dopo un po' però il forcing è troppo per essere il primo giorno, e ci stacchiamo trovandoci in 5: io, Alberto, una coppia (uomo e donna) credo olandese (Peter e Sara) ed un signore dai capelli bianchi, teniamo i 30/35 ed arriviamo assieme ringraziandoci vicendevolmente per la collaborazione.



All'arrivo trangugio tutto il possibile, laviamo le bici, facciamo conoscenza con il tizio dello stand degli integratori Multipower e ci dirigiamo verso l'albergo, dove la gentile signora ci lava le tute e per 2€ mi offre la connessione dalla quale sto scrivendo.

Mayrhofen è un bel paesino, tranquillo e circondato dalle montagne, ben tenuto (siamo in Austria) e pieno di negozietti.
Ora è il momento di riposare un po', domani ci attende un'altra sfacchinata.

Expobici - Padova 2012

Anche quest'anno si è tenuta a Padova la fiera della bici, Expobici, che attrae sempre più pubblico ed offre un'occasione sempre rinnovata per gli appassionati di vedere, provare e scoprire tutte le novità delle due ruote a 360°....

dalle fisse alle downhill, dalle elettriche ai telai in titanio artigianali....

un nuovo percorso di prova esterno alla struttura fieristica, eventi, personaggi (abbiamo beccato Vittorio Brumotti in giro con la sua bici e l'immenso Alex Zanardi che regalava sorrisi a tutti)

non mi dilungo nei dettagli (mandatemi una mail se li volete), giusto una panoramica per chi si è perso una giornata di sbavo..............ecco cos'ho visto e cosa mi ha colpito!

Read more: Expobici - Padova 2012

Italian English French German Hungarian Slovenian

About

Nome: Andrea
Cognome: Schiffo
Data e luogo di nascita: 6/9/86 a S.Daniele del Friuli
Residenza: Ciconicco di Fagagna (UD) - Italy
Studi: Laurea Triennale in Informatica presso Uniud
Occupazione: QA Automation Engineer @ Xanadu
Interessi: CICLISMO!, tecnologia/comunicazione, informatica, cultura, volontariato

email andrea schiffo

Download CV

Follow me on:
 

See me also on...

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk